venerdì 5 luglio 2013

Cosa mi frulla in testa

Abbiamo due bambini bellissimi, che ormai giocano insieme e legano sempre di più. Il cucciolo è diventato grande e il piccolino gli va molto dietro. L'esempio dei fratelli maggiori aiuta senz'altro a crescere e ad essere più indipendenti. Paradossalmente a noi genitori appare più facile gestirne 2 piuttosto che uno solo, almeno sulla base dei ricordi di quella che era la nostra vita con il cucciolo prima che nascesse il piccolino. Certo la stanchezza è tanta, e l'organizzazione è tale che nulla è lasciato al caso, tutti gli incastri devono combaciare alla perfezione. Però possiamo davvero dire che adesso iniziamo a goderceli: viaggi, esperienze, momenti divertenti passati tutti insieme. So che vorrei provare ad avere ancora un altro figlio, magari una bimba, possibilmente non oltre i 40. Razionalmente però penso che è meglio aspettare qualche anno, per godermi questo equilibrio difficilmente realizzato ma che finalmente ci sta regalando la vita che volevamo, per godermi i miei bambini che crescono così in fretta, e che il lavoro e la vita di tutti i giorni ci tengono lontani per molte ore al giorno. Dopo la nascita del cucciolo ci ho messo un paio d'anni almeno per accettare l'idea che avrei affrontato un altro parto e un altro post-parto. Sapevo che avrei avuto un altro bambino ma il parto e le difficoltà del primo mese di vita di mio figlio mi avevano traumatizzata. Ed era difficile per me accettare l'idea che ci sarebbe stato un altro bambino, un'altra persona nella mia vita che avrei amato quanto quel primogenito: mi sembrava impossibile. La seconda gravidanza invece è arrivata quasi inaspettata, non che non fosse voluta, ma neanche facciamo in tempo a dire "Ok, da questo momento in poi come va, va" che ero già incinta. La differenza di età è perfetta, esattamente 3 anni, giusto il tempo di togliere il pannolino, abbandonare il passeggino e iniziare la scuola materna. Adesso so che è possibile amare più di un bambino infinitamente e ogni giorno di più, so che un fratello non gli toglie amore ma gliene dà ancora di più. Il secondo parto è stato molto più veloce e semplice del primo, e il primo mese del neonato è andato liscio come l'olio. Dunque fisicamente e istintivamente parlando affronterei una nuova gravidanza con tutto ciò che comporta anche domani. Razionalmente come ho detto vorrei godermi le cose così come stanno ora, vorrei gustarmi la crescita dei miei bimbi giorno per giorno, vorrei poter fare con loro tante cose nuove ed interessanti, divertenti ed emozionanti... Quindi OK, aspettiamo un paio d'anni e poi si vedrà. Perchè poi non ci sono solo i pannolini da cambiare e i raffreddori che non ti fanno dormire, i capricci e la fame che se non è tutto pronto alle 7 in punto scatta la sirena: sono 2 bambini da andare a prendere in 2 asili diversi, 2 bambini da portare dal pediatra quasi sempre in giorni diversi, 2 bambini che fanno cose diverse e hanno esigenze diverse, e tutto da fare compatibilmente con gli orari lavorativi di 2 genitori (e meno male che siamo in 2!). Ed è ancora forte il ricordo delle difficoltà del rientro al lavoro dopo la seconda maternità. Dunque resto fermamente convinta che quei 3-4 anni di differenza fra un figlio e l'altro siano il giusto compromesso. 

Ieri però la mia amica che ha 2 figlie esattamente coetanee dei miei, e con la quale abbiamo condiviso 2 gravidanze, mi dice di aspettare il terzo. Non è stato cercato, è capitato e anzi è un po' preoccupata per la sua situazione lavorativa non proprio tranquilla, ma ovviamente contenta. E allora mi vengono in mente tanti pensieri, quasi quasi viene voglia anche a me di provarci. No, certo la parte razionale di me è sempre la più forte e sono convinta di ciò che ho scritto sopra. Però ci penso e chissà, in fondo il piccolino avrà 3 anni fra poco più di 1 anno...


4 commenti:

  1. io mi sto facendo le pare per il secondo, nel senso che sarei anche pronta ho 36 anni e non piu' una ragazzina quindi dovrei decidermi in fretta. l unico neo e' il poco lavoro..
    per il resto...avanti io lo farei..e ti dico vorrei un altro maschietto mentre mezzo mondo vuole la coppia.

    RispondiElimina
  2. Anche io in questo periodo sto pensando al terzo, solo che razionalmente io non lo vorrei. Solo che davvero tantissimi (es. maestre dei bimbi, colleghi, amici) continuano a chiederci "quando arriva il terzo?" e queste continue richieste/aspettative hanno portato un po' di scompiglio nelle mie certezze. Non avevo mai pensato di fare un terzo figlio, soprattutto adesso che come dici tu i bimbi sono più grandi e autonomi (a settembre iniziamo materna ed elementari) e finalmente stiamo "respirando". Poi se arrivasse il terzo, dovremmo cambiare casa.... un problema non indifferente. Insomma, io razionalmente non lo vorrei, eppure se le "aspettative" degli altri mi hanno messo così in crisi, vorrà dire qualcosa?? Che devo fare?? Leggere il tuo post mi ha messo ancora più in crisi... Tu invece mi sembri decisamente pronta e i 3 anni sono alle porte! ;-) Io invece non vorrei fare il terzo solo perché gli altri si aspettano quello....
    ciao,
    mammapig

    RispondiElimina
  3. @Annina: sicuramente ogni coppia di fratelli è un'esperienza a se, anche se ho sempre scherzato sul fatto di averli tutti maschi ma alla fine poco importa... Certo dopo 2 maschi non mi dispiacerebbe una bimba, giusto per cambiare un po' (per quanto sono convinta che fino a una certa età le differenze di genere siano più influenzate dagli adulti che innate nei bambini).
    Comunque 36 anni oggi non sono poi così tanti, ho amiche che a 38 sono ancora al primo figlio, alla fine il momento giusto lo sai tu qual è, quando ti senti di ricominciare tutto daccapo. Se ne hai voglia... Vedrai che gestirne 2 non è poi tanto più complicato che gestirne 1, anzi alcuni aspetti per certi versi si semplificano!
    @Mammapig: le domande degli "altri" sono sempre fastidiose: quando ti sposi, quando fai un figlio, quando fai il secondo e poi il terzo... Io sono convinta che ogni famiglia sappia come vuole diventare e nessuno dovrebbe affrontare questo argomento gratuitamente. I figli poi non si fanno per accontentare le aspettative di terzi, ma se ho capito bene il tuo problema non è questo, ma che se queste domande ti danno da pensare forse ti andrebbe... Un po' come me, convinta che sia meglio aspettare 1-2 anni ma quando la mia amica aspetta il terzo quasi quasi ci faccio un pensierino... No ma aspetterò, i miei hanno ancora 1 anno di nido e 1 di materna davanti, e non c'è fretta!

    RispondiElimina
  4. Che bello leggerti così contenta! Anche io ho sempre pensato che 3 anni sono l'intervallo giusto. La mia ne ha 3 e mezzo, avrei fatto il secondo da un pezzo se non ci fosse stato di mezzo il cambio di paese, la lunga incertezza se stare qui o lì. Credo che per avere il terzo sarò presto fuori target, e sto finendo per pensare che comunque non ne avrei le forze... Però posso dire che sono molto sorpresa nel leggere MammaPig a cui chiedono "quando arriva il terzo?!" Qui la norma è due figli e fare il terzo è una (bella) eccezione.

    RispondiElimina

Le discussioni mi piacciono: dimmi come la pensi. I commenti anonimi però non sono accettati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari