giovedì 7 marzo 2013

Ora sono in due

Qualche settimana fa siamo stati convocati dalle maestre del Cucciolo per il colloquio annuale. Mentre aspettiamo il nostro turno, chiacchieriamo con la mamma di una compagna di nostro figlio che è maestra alla scuola primaria. Si chiedono consigli, visto che l'anno prossimo dovremo sceglierla (di già? Oh mamma!). Si finisce a parlare delle carenze delle scuole pubbliche, della mancanza di soldi, delle carte igieniche che spesso e volentieri bisogna portare da casa, degli orari inconciliabili con un normale orario lavorativo di 8 ore, del tempo pieno insufficiente rispetto alle richieste, e fra una cosa e l'altra, così tanto per raccontare, ci dice "... che poi a noi precari non pagano lo stipendio da dicembre". COSA??? Ho capito bene: da lei e dai suoi colleghi pretendono la massima puntualità, ma gli stipendi non si vedono. E gli va anche bene, pare che al sud i ritardi nel pagamento degli stipendi possono essere anche di 6 mesi. Lavoratori che ogni giorno fanno il loro dovere e che con quello stipendio mantengono le loro famiglie. E dovrebbero essere abbastanza motivati da trasmettere entusiasmo per il lavoro e la conoscenza ai nostri figli. 

Però qualcuno qui parla di reddito di cittadinanza, che oltre a non essere ben chiaro cosa sia (un assegno di disoccupazione? Esiste già. Un reddito minimo solo per i cittadini italiani? E gli stranieri?) dovrebbe essere di 1000 euro al mese. Ora, non che io sia contraria all'idea di garantire a tutti una vita dignitosa, ma un paese in cui non si pagano gli stipendi ai lavoratori mi risulta difficile che possa pagare 1000 euro al mese a tutti i disoccupati e inoccupati in un prossimo futuro. Lo so che in altri paesi europei esiste e funziona, ma parliamo di paesi ricchi e con stipendi medi ben più alti dei nostri. Insomma almeno la cifra dovrebbe essere calcolata in proporzione a uno stipendio minimo. E in proporzione al costo di un asilo nido, tanto per fare un esempio. Per favore, siamo realisti. Pensavamo di esserci liberati di Berlusconi (io non ci ho mai creduto), ora di Berlusconi ne abbiamo due, e - non pensavo mai che avrei potuto pensare una cosa del genere - il secondo mi sembra addirittura peggio del primo.

3 commenti:

  1. Grillo ha dichiarato a Time (thttp://world.time.com/2013/03/07/italys-beppe-grillo-meet-the-rogue-comedian-turned-kingmaker/) che l'anno prossimo l'Italia non avrà i soldi per pagare pensioni e stipendi dei dipendenti pubblici. Poco dopo ha detto che bisogna fare riforme urgenti tra cui il reddito di cittadinanza. Con che soldi, se non bastano nemmeno per gli stipendi, non si sa. Ha anche detto che pensionati e dipendenti pubblici votano gli altri partiti perché consentono loro di vivere di rendita, mentre il suo movimento vuole cambiare le cose. E ha concluso dicendo che vuole il 100% del Parlamento... Mi spiace per chi li ha votati credendoci e sperando di cambiare, ma per me tira una bruttissima aria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una persona che continua a parlare o attraverso il suo blog - completamente autoreferenziato - o attraverso riviste internazionali, mentre rifiuta (e impedisce ai suoi) interviste a giornali italiani, chiaramente sta facendo leva sul basso livello culturale degli italiani. quante persone sono in grado e hanno voglia di leggere un articolo in inglese? quante hanno lo spirito critico di capire che quello che gira su internet nel 99% dei casi sono balle? e poi, non si è candidato e non è stato eletto. perchè continua a girare tutto intorno a lui? mi chiedo davvero come sia possibile che tante persone abbiano votato quel partito e che continuino ad esserne convinte. tante persone di sinistra che non si rendono conto che ora Berlusconi li sta ringraziando. alla fine, chi ci sta sguazzando è proprio lui.

      Elimina
  2. Chi läha votato dice giustamente che i vecchi partiti non hanno concluso nulla, sono vecchi come i brontosauri e hanno la stessa inerzia :). Poi non e' affatto detto che abbia tolto voti solo a sinistra, probabile che ne abbia presi un po' da tutti. Io stessa non ho votato a sinistra questa volta perche' e' ora che si diano una svegliata e smettano di vedersi sempre come i migliori e i primi della classe, e anche perche' hanno messo nella circoscrizione estero candidati che puzzano di segreteria di partito lontano chilometri, tutta gente che non ha mai fatto altro che politica o eventi culturali tramite i consolati. Mi piacerebbe vedere ogni tanto qualcuno con competenze dal vero mondo del lavoro e mi spiace, ma li ho trovati altrove. Capisco perfettamente hi ha votato il M5S per dare uno scossone alla vecchia politica, non e' mica sbagliato, pero' la piega che stanno prendendo ora non mi piace proprio, anche perche' appena ci si azzarda a criticare qualcosa l'unica risposta e': ma quelli prima erano tutti dei ladri, ma allora tu li difendi. Del resto anche i media italiani stanno giocando a demonizzare il M5S eh, tanto che per sapere cosa dice Grillo sono dovuta andare a legermi l'articolo originale del Time, Repubblica ha scelto giusto le due o tre frasi piu' di effetto. Putrtoppo gli idioti ci sono da tutte e due le parti e il clima si sta radicalizzando.

    RispondiElimina

Le discussioni mi piacciono: dimmi come la pensi. I commenti anonimi però non sono accettati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari