martedì 12 giugno 2012

E.T. ha compiuto trent'anni


E.T. L'extraterrestre ha compiuto 30 anni proprio ieri. Ricordo ancora quando uscì al cinema e i miei mi portarono a vederlo. Avevo 6 anni. Ricordo anche quando ci fu il ventesimo anniversario e uscì una versione rimasterizzata e con alcune scene inedite, andai a vederlo con alcuni amici. Le sensazioni furono le stesse, eppure nel frattempo lo avevo rivisto tante volte, in televisione, in videocassetta... Ma è un film talmente emozionante! E' sempre stato uno dei miei preferiti. Oggi mi chiedo qual'è l'età giusta per proporlo a un bambino, o meglio l'età minima alla quale un bambino riesce a capirlo. Muoio dalla voglia di farlo vedere al cucciolo ma temo che sia ancora troppo piccolo... che ne pensate? che esperienza avete?

6 commenti:

  1. L'ho visto al cinema, mi ricordo ancora adesso le scene che mi hanno fatto paura, ma più che altro la magia di tutto il film, la mia scena preferita è quando spiccano il volo con le biclette, non sai quante volte me la sono sognata.

    Mi sembra di averlo fatto vedere al mio primogenito intorno hai sei anni, gli è piaciuto.

    RispondiElimina
  2. si penso che l'età sia più o meno quella. senz'altro devono manifestare interesse per gli ufo e lo spazio... comunque devono capire che cosa significa "extraterrestre", e mi sembra che il mio adesso non ne abbia la più pallida idea, nè che sia un argomento che possa capire davvero o suscitare la sua curiosità. il rischio più che lo spavento (che forse anzi a quest'età non esiste ancora) è che una storia così complessa lo annoi e smetterebbe di seguire dopo i primi 5 minuti. e sarebbe un peccato. la scena delle biciclette che spiccano il volo è una delle più belle che siano mai state viste al cinema. credo che questo film sia davvero un capolavoro e non solo per gli effetti speciali, ma soprattutto per la storia, il significato e le emozioni che riesce a comunicare.

    RispondiElimina
  3. Fuori tendenza... Devo confessare che a me non ha mai fatto né caldo né freddo... Non ricordo quanti anni avessi quando è uscito, ma mi sembra che lo vidi al cinema e poi in televisione, ma è uno di quei film che quando sono in TV cambio canale:(
    Credo comunque che tutti i bambini siano interessati a UFO e extraterresti, dopo tutto sono la versione moderna delle favole. Quando avevo intorno ai 6 anni uscì in televisione UFO
    http://it.wikipedia.org/wiki/UFO_%28serie_televisiva%29
    e quella sì che mi rimase impressa :)
    Successivamente c'è stato Spazio1999 (un caposaldo e capolavoro assoluto), seguito da Star Trek e compagnia bella.
    Insomma, sì... gli ufo e gli extraterrestri sono belli!!

    Con figlia grande (quasi 3 anni) stiamo vedendo i cartoni di Miyazaki. Le storie sono in alcuni casi davvero complesse, ma non credo che importi;lei rimane totalmente ipnotizzata dall'animazione e ogni volta che c'è una scena di volo si emoziona tutta (per poi replicarle successivamente, una volta spenta la TV.

    Oops... sono andato super OT:)

    RispondiElimina
  4. Nemmeno io sono mai stata una sua fan. Forse perchè fantascienza ed extraterrestri mi hanno sempre messo inquietudine. Direi comunque che prima dei sei anni potrebbe essere presto per poterlo apprezzare.

    RispondiElimina
  5. @Andrea: ricordo le serie di cui parli, anche se non le ho mai seguite, al massimo visto qualche episodio. in realtà da piccola non ero così appassionata di fantascienza (e forse non lo sono neanche ora) ma E.T. mi aveva colpito forse perchè la storia e il messaggio vanno al di là della fantascienza e si prestano a innumerevoli interpretazioni. è vero che tutti i bambini sono affascinati dagli UFO anche se non sempre l'effetto può essere positivo - vedi commento di Dammi la manina dopo di te. e soprattutto per poter apprezzare un film di 2 ore secondo me dovrebbero almeno capire cosa significa che E.T. provenga da un'altro pianeta. mio figlio già da quando era molto piccolo riesce a seguire film dall'inizio alla fine e gli piace molto guardarli, ma si tratta di storie più "alla sua portata". una volta gli abbiamo proposto "African cats" e dopo 5 minuti si era annoiato, non ostante si vedessero animali come leoni che a lui piacciono molto. gli abbiamo proposto la serie a puntate di Pinocchio (quella con Nino Manfredi per intenderci) che pensavamo fosse un po' pesante e invece se l'è divorata, forse perchè la storia di Pinocchio la conosce e gli piace molto. insomma, è possibile che il film lo appassioni ma comunque lo lo comprenderebbe fino in fondo, oppure che si scocci e dopo 5 minuti si metta a fare altro. ma non vorrei rischiare di "bruciare" l'occasione di un film come questo e così preferisco aspettare. credo anche che ai bambini bisogna proporre film in base agli interessi che mostrano man mano che crescono. riguardo ai cartoni, immagino che la durata sia breve e quindi anche se l'argomento è complesso comunque sono più semplici da seguire. non conosco la serie di cui mi parli ma del resto non so quasi nulla di cartoni giapponesi, a parte ovviamente i ricordi d'infanzia :-). comunque è chiaro che ogni bambino ha il suo modo di capire e apprezzare queste cose, c'è chi non guarda la TV nemmeno sotto tortura e chi invece ne rimane affascinato. il mio è abbastanza della seconda categoria, i film e le storie gli piacciono da matti e spesso ci ha sorpresi per la sua capacità di apprezzare certe storie, come per esempio nel caso di Pinocchio. forse esageriamo, ma abbiamo ormai una grande videoteca. io penso che un buon dvd sia come un buon libro, in fin dei conti. mentre la TV "normale" viene vista davvero poco, praticamente mai.

    RispondiElimina
  6. No, sono tutti lungometraggi. Trovi qualche info qui:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Studio_Ghibli
    Alcuni sono dei capolavori assoluti. Tutti sono per un pubblico più o meno adulto, ma si possono vedere a più livelli (tranne forse qualche eccezione) e alcuni sono ideali per i bambini (Totoro e Kiki in primis e per bambini appena più grandi Laputa).
    Ti dico solo che noi li vediamo in giapponese (il doppiaggio inglese è spesso osceno, ma comunque, la versione che abbiamo è solo sottotitolata, per cui...), ma ciò non ha impedito alla quasi treenne di impararli a memoria (e io con lei:). So che molti sono stati doppiati in italiano, ma (come spesso accade) sono cari... Se la lingua non è un problema la versione americana su amazon inglese o tedesco conviene senz'altro.

    RispondiElimina

Le discussioni mi piacciono: dimmi come la pensi. I commenti anonimi però non sono accettati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari